L'uso degli agenti anestetici nei pazienti traumatizzati

Nei pazienti traumatizzati, puÿ essere necessario ricorrere alla sedazione o all'anestesia per eseguire procedure diagnostiche, interventi chirurgici o manualitê terapeutiche, ma occorre tenere conto che possono essere presenti lesioni cardiovascolari, respiratorie o del sistema nervoso. Alcuni degli anestetici disponibili possono risultare inappropriati, perchÄ influiscono negativamente su apparati giê compromessi in un paziente colpito. Θ quindi importante avere familiaritê con le caratteristiche delle classi di questi agenti. Nel presente lavoro vengono illustrati i meccanismi d'azione, i vantaggi e gli svantaggi di certi anestetici, come gli anticolinergici, gli antagonisti degli adrenocettori alfa-2 , le fenotiazine, le benzodiazepine, gli oppiacei, i barbiturici, il propofolo, l'etomidato, la ketamina, gli agenti di blocco neuromuscolare e gli anestetici volatili.

Additional Info

  • Authors: Garrod L.A., Wetmore L.
  • Authors note: New England Veterinary Specialists, Brentwood, New Hampshire ---- Tufts University
  • Year: 2001
  • Reference: Veterinaria supplemento agosto 2001
  • Pages: 53 - 60
Download attachments:
  • pdf PDF (2874 Downloads)
Read 4396 times
« December 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
Use of cookies: to ensure functionality and navigation preferences This site uses cookies owners, in order to enhance the experience of its members, and reserves the use of third-party cookies to improve our services. For more information and to receive any instructions on the use of cookies please read our extended, pressing the End key accept the use of cookies.