La glomerulonefrite nel cane e nel gatto. Diagnosi e trattamento

Il sospetto iniziale di glomerulonefrite emerge dal reperto di proteinuria in assenza di infiammazione evidente del tratto urogenitale. La diagnosi richiede la valutazione approfondita del soggetto per ricercare patologie concomitanti spesso associate alla condizione e per escludere cause pre- e postrenali di proteinuria. La formulazione di una diagnosi definitiva rende necessaria una biopsia renale. In passato, il trattamento prevedeva eliminazione della causa scatenante, immunodepressione e misure per prevenire le complicazioni della glomerulonefrite. La terapia immunodepressiva si Å dimostrata efficace nel trattamento di alcune forme di glomerulonefrite nell'uomo mentre non sembra di alcuna utilitê in cani e gatti nei quali, talvolta, si rivela dannosa. Recentemente, l'uso di inibitori dell'enzima angiotensina-convertente (ACE) e di inibitori della trombossano-sintetasi si Å dimostrata efficace nel trattamento della condizione nel cane.

Additional Info

  • Authors: Grant D., Dru Forrester S.
  • Authors note: Virginia Tech
  • Year: 2002
  • Reference: Veterinaria 16, 1, 2002 - Supplemento
  • Pages: 45 - 52
Download attachments:
  • pdf PDF (6232 Downloads)
Read 5865 times
« November 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
Use of cookies: to ensure functionality and navigation preferences This site uses cookies owners, in order to enhance the experience of its members, and reserves the use of third-party cookies to improve our services. For more information and to receive any instructions on the use of cookies please read our extended, pressing the End key accept the use of cookies.