L'uso degli agenti anestetici nei pazienti traumatizzati

Nei pazienti traumatizzati, puÿ essere necessario ricorrere alla sedazione o all'anestesia per eseguire procedure diagnostiche, interventi chirurgici o manualitê terapeutiche, ma occorre tenere conto che possono essere presenti lesioni cardiovascolari, respiratorie o del sistema nervoso. Alcuni degli anestetici disponibili possono risultare inappropriati, perchÄ influiscono negativamente su apparati giê compromessi in un paziente colpito. Θ quindi importante avere familiaritê con le caratteristiche delle classi di questi agenti. Nel presente lavoro vengono illustrati i meccanismi d'azione, i vantaggi e gli svantaggi di certi anestetici, come gli anticolinergici, gli antagonisti degli adrenocettori alfa-2 , le fenotiazine, le benzodiazepine, gli oppiacei, i barbiturici, il propofolo, l'etomidato, la ketamina, gli agenti di blocco neuromuscolare e gli anestetici volatili.

Additional Info

  • Authors: Garrod L.A., Wetmore L.
  • Authors note: New England Veterinary Specialists, Brentwood, New Hampshire ---- Tufts University
  • Year: 2001
  • Reference: Veterinaria supplemento agosto 2001
  • Pages: 53 - 60
Download attachments:
  • pdf PDF (4740 Downloads)
Read 7464 times

Advanced Search