Trattamento della trichiasi palpebrale nel cane e nel gatto con iniezione intradermica di acido ialuronico

Introduzione e scopo del lavoro: riportare i risultati clinici ottenuti nel trattamento della trichiasi palpebrale con l’utilizzo di iniezioni intradermiche di acido ialuronico al 2,4%, nel cane e nel gatto.
Materiali e metodi: studio retrospettivo su cani e gatti affetti da trichiasi palpebrale trattati con iniezione intradermica di acido ialuronico al 2,4% come alternativa alla chirurgia tradizionale, a causa di gravi malattie sistemiche concomitanti o mancata autorizzazione del proprietario all’anestesia generale. Solo negli animali aggressivi o molto agitati si è proceduto a lieve sedazione. Sui soggetti non sedati è stata applicata una crema anestetica sulla cute palpebrale. L’acido ialuronico è stato iniettato nel volume sufficiente a ottenere la scomparsa della trichiasi
(volume massimo 0,6 ml).
Risultati: Sono stati trattati 23 animali (4 gatti e 19 cani), per un totale di 34 occhi. Non sono state osservate reazioni avverse sistemiche in conseguenza al trattamento effettuato; a livello locale tutti i soggetti hanno manifestato lieve iperemia, edema ed ecchimosi. Al follow-up a breve termine (30 giorni post-trattamento) 22/23 animali hanno mostrato la completa remissione della trichiasi e dei sintomi clinici associati. Si è osservata recidiva della trichiasi in 3/13 casi nei quali era disponibile un follow-up superiore a 6 mesi.
Discussione: L’iniezione intradermica di acido ialuronico rappresenta una possibile alternativa terapeutica non invasiva alla risoluzione chirurgica della trichiasi, specialmente nei pazienti con elevato rischio anestesiologico. Non può, però, essere considerato un trattamento definitivo
in quanto con il riassorbimento del filler la trichiasi può recidivare, in particolare nel gatto.

Additional Info

  • Authors: Mezzadri V., Crotti A., Nardi S., Barsotti G.
  • Authors note: Valentina Mezzadri, Med Vet, GPCert (Ophthal), PhD student UNIPI, Genova | Alberto Crotti, Med Vet, Genova | Samanta Nardi, Med Vet, PhD student UNIPI, Pisa | Giovanni Barsotti, Med Vet, PhD, SPCAA, Professore associato UNIPI, Pisa
  • Year: 2021
  • Reference: Veterinaria Year 35, n. 5, October 2021
  • Pages: 243 - 251
Read 26 times