Una nuova variante del parvovirus si sta diffondendo nella popolazione canina?

Gli autori descrivono l'isolamento in Italia di due ceppi atipici" di parvovirus del cane (CPV) da cani con enterite. Entrambi gli isolati sono stati caratterizzati come variante 2b sia attraverso l'analisi antigenica (anticorpi monoclonali) che genomica (PCR). Tuttavia, l'analisi della sequenza del gene che codifica per la proteina capsidica, ha messo in evidenza la sostituzione di un aminoacido in posizione 426 [acido aspartico (Asp)¿acido glutammico (Glu)] in un epitopo strategico della proteina. PoichÄ l'aminoacido in posizione 426 rappresenta un importante segnale del processo di evoluzione antigenica di CPV, entrambi gli stipiti isolati possono essere considerati variante 2c."

Additional Info

  • Authors: Pratelli A., Martella V., Cavalli A., Tinelli A., Cirone F., Tempesta M., Buonavoglia C.
  • Authors note: Dipartimento di SanitÉ_ e Benessere Animale - FacoltÉ_ di Medicina Veterinaria di Bari
  • Year: 2002
  • Reference: Veterinaria, Anno 16, n. 3, Ottobre 2002
  • Pages: 63 - 66
Download attachments:
  • pdf PDF (2812 Downloads)
Read 7755 times

Advanced Search