Ipotermia intrachirurgica: controllo in corso di ovarioisterectomia. 200 casi (2001-2005)

In medicina veterinaria si riscontra comunemente il fenomeno dell'ipotermia nei pazienti sottoposti ad anestesia generale. I farmaci di comune utilizzo in anestesiologia agiscono anche a livello del sistema nervoso centrale ove anatomicamente si trovano i centri della termoregolazione. Tanto pi¥ il paziente Å di piccola mole, tanto pi¥ perderê calore corporeo. Θ stata analizzata la casistica di 4 anni di registrazioni, comprendente 162 gatte e 42 cagne sottoposte ad intervento chirurgico di ovarioisterectomia. Sono state rilevate le temperature corporee nel corso della procedura tramite sonda esofagea, adottando una serie complessa di accorgimenti atti al riscaldamento passivo dei soggetti. A termine chirurgia alle pazienti Å stata rilevata mediamente una temperatura corporea di almeno 36,5 íC; tale valore garantisce una sufficiente sicurezza al riparo dagli effetti collaterali gravi, anche letali, dell'ipotermia.

Additional Info

  • Authors: Gualtierotti C., Toso C.
  • Authors note: Medici Veterinari, Liberi Professionisti in Biella
  • Year: 2007
  • Reference: Veterinaria, Anno 21, n. 1, Febbraio 2007
  • Pages: 7 - 10
Download attachments:
  • pdf PDF (1508 Downloads)
Read 1014 times

Advanced Search