Prognosi e monitoraggio della Leishmaniosi Canina

In questa rassegna sono illustrate le raccomandazioni del Gruppo di Studio sulla Leishmaniosi Canina (GSLC) sulla prognosi e il monitoraggio dei cani con leishmaniosi. Le raccomandazioni sono state elaborate tenendo conto delle recenti pubblicazioni scientifiche e sulla base dell'esperienza professionale dei membri del GSLC. La prognosi della leishmaniosi canina Å oggi pi¥ favorevole rispetto al passato e non deve pi¥ essere considerata ineluttabilmente infausta, specie in assenza di gravi problemi renali e se la malattia viene trattata e monitorata correttamente. Formulare una prognosi in cani con leishmaniosi infetti o malati Å comunque complesso perchÄ le pubblicazioni disponibili sono scarse e mancano studi controllati che valutino specificamente i fattori prognostici. Per quanto riguarda l'infezione, il monitoraggio protratto nel tempo Å essenziale al fine di identificare rapidamente l'insorgenza della malattia, cosa che puÿ verificarsi anche a distanza di anni dal momento in cui Å stata diagnosticata l'infezione. La prognosi della malattia dipende, in larga misura, dalla gravitê delle alterazioni clinico-patologiche, in particolare dei danni renali, e dalla risposta individuale del paziente alla terapia. Altrettanto fondamentale Å il monitoraggio dei pazienti per valutare sia il raggiungimento della remissione clinica sia l'adeguatezza della risposta al trattamento specifico.

Additional Info

  • Authors: Xavier Roura, Alessandra Fondati, George Lubas, Luigi Gradoni, Michele Maroli, Gaetano Oliva, Saverio Paltrinieri, Andrea Zatelli, Eric Zini
  • Year: 2012
  • Reference: Veterinaria, Anno 26, n. 2, Aprile 2012
  • Pages: 9 - 16
Download attachments:
  • pdf PDF (1052 Downloads)
Read 1823 times

Advanced Search