Un caso di iperplasia pseudo-placentare (PEH) in una cagna: osservazioni cliniche e rilievi istopatologici

Una femmina di Labrador viene condotta in ambulatorio per effettuare una visita ginecologica e monitoraggio del ciclo estrale in previsione di un accoppiamento. Fecondata mediante monta naturale, si esegue diagnosi di gravidanza ecografica al 35° giorno dall’accoppiamento. L’esame ecografico evidenzia una gravidanza monogestazionale ed una struttura parenchimatosa con scarsissima componente liquida compatibile con il residuo di una camera gestazionale. A termine gravidanza, il calo della frequenza cardiaca fetale e della concentrazione sierica del progesterone materno, in mancanza di evidenti segni di preparazione al parto, rende necessaria l’esecuzione di un taglio cesareo. Il cucciolo nato è vivo e normoconformato. In sede operatoria si rilevano, disseminate sulla superficie endometriale di entrambe le corna uterine, strutture nodulari di diametro da 0,5 a 1,5 cm, che vengono campionate e sottoposte ad esame istopatologico. La diagnosi è di Iperplasia Endometriale Pseudo-placentare (PEH), un reperto alquanto infrequente e spesso erroneamente confuso con Iperplasia Endometriale Cistica (IEC).

Additional Info

  • Authors: Cartolano C., Cunto M., Zambelli D., Bini C., Küster D. G., Sarli G.
  • Authors note: Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie, Università degli studi di Bologna, Ozzano dell’Emilia
  • Year: 2016
  • Reference: Veterinaria Year 30, n. 4, August 2016
  • Pages: 251 - 256
Download attachments:
  • pdf PDF (2787 Downloads)
Read 1756 times

Advanced Search