Protozoi, nematodi e amebe: cause sporadiche di segni neurologici nei cani e nei gatti

Nel corso della pratica clinica, il medico veterinario si trova spesso di fronte ad animali portati a visita con sintomi neurologici. Alla base di tali affezioni neurologiche nel cane e nel gatto, vi possono essere traumi, neoplasie e disturbi metabolici oltre che infezioni batteriche, virali e parassitarie. Quest’ultime saranno l’oggetto della presente review, nel corso della quale saranno discussi i diversi aspetti riguardanti la biologia, i segni clinici e le metodiche diagnostiche dei principali parassiti noti per indurre segni neurologici (i.e. Toxoplasma gondii e Neospora caninum) o che ne possono essere inaspettatamente la causa (i.e. Dirofilaria immitis e Angiostrongylus vasorum). Infine, saranno presi in considerazione alcuni parassiti, quali amebe ed Encephalitozoon cuniculi che, pur essendo capaci di provocare affezioni nervose, sono ancora poco riportati e conseguentemente poco conosciuti.

Additional Info

  • Authors: 1 Colella V., 2 Otranto D.
  • Authors note: 1 Medico Veterinario; Resident EVPC (European Veterinary Parasitology College), Dottorando di Ricerca in Sanità Animale e Zoonosi, Dipartimento di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di Bari, Italia - 2 Ordinario di Parassitologia e Malattie Parassitarie, Dipl. EVPC (European Veterinary Parasitology College), Fellow of the Royal Entomological Society, Dipartimento di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di Bari, Italia
  • Year: 2017
  • Reference: Veterinaria Year 31, n. 1, February 2017
  • Pages: 7 - 14
Download attachments:
  • pdf PDF (2381 Downloads)
Read 1412 times

Advanced Search