Approccio attuale per il trattamento chirurgico del distacco di retina nel cane

Grazie al progresso della tecnologia mediante l’uso di unità per vitrectomia posteriore, di attrezzature per una migliore visualizzazione del fondo oculare, l’utilizzazione di trocars sclerali, perfluorocarbonati liquidi ed endolaser, i distacchi di retina nel cane possono essere trattati con successo ricorrendo allo scambio tra perfluorocarbonati liquidi e sostituzione di questi con l’olio di silicone. La percentuale di successo per il recupero della funzione visiva, se la retina viene correttamente riposizionata entro un adeguato periodo di tempo, è quasi del 75%. Complicazioni come la formazione della cataratta, il glaucoma, il re-distacco retinico, le ulcere corneali e la migrazione di olio di silicone in camera anteriore possono eventualmente verificarsi.

Additional Info

  • Authors: 1 Guandalini A., 2 Sapienza J. S.
  • Authors note: 1 Diplomate ECVO, DIU de Chirurgie RetinoVitreenne, Centro Veterinario Specialistico (CVS), Via Sandro Giovannini 51/53, Roma | 2 Diplomate ACVO, Long Island Veterinary Specialists (LIVS), 163 South Service Road, Plainview, New York
  • Year: 2018
  • Reference: Veterinaria Year 32, n. 1, February 2018
  • Pages: 27 - 36
Download attachments:
  • pdf PDF (1283 Downloads)
Read 2117 times

Advanced Search