CORNER DIAGNOSTICO - Medicina interna

PRESENTAZIONE CLINICA
Un Border Collie maschio di 7 anni e 27 kg di peso viene portato in visita perché, da circa un anno, presenta episodi sporadici di algia a carico degli arti posteriori, con zoppie di quarto grado e a volte guaiti, che si accentuano dopo attività fisica intensa. Il cane, sospettando una patologia di origine ortopedica, era stato trattato due mesi prima con meloxicam e tramadolo senza mostrare miglioramento della sintomatologia. All’esame fisico diretto, il paziente si presenta con uno stato del sensorio normale, mucose rosee, TRC pari a 2 secondi, FC 120 bpm, FR 28 apm e temperatura di 38,6°C. Dopo intenso esercizio fisico mostra un iniziale irrigidimento dei quattro arti seguito da una vera e propria contrazione tetanica generalizzata e associata a forte algia (Figura 1, video 1).
Vengono eseguiti: esame emogasanalitico (calcio ionico [iCa]: 0,68 mmol/L, range 1,24 - 1,41), esame emocromocitometrico (nella norma), esame biochimico (calcio totale [tCa]: 5,4 mg/dL, range 9,3 - 11; fosforo:
9,69 mg/dL, range 2,65 - 5,40), ecografia addominale (nella norma).
1) Quali diagnosi differenziali sono associate a tale sintomatologia?
2) Come procedere per confermare i sospetti clinici?
3) Quale terapia impostare?

Additional Info

  • Authors: Faroni E., Okonji S.
  • Authors note: Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Via Tolara di Sopra 50, 40064 Ozzano dell’Emilia (BO) - Italia
  • Year: 2020
  • Reference: Veterinaria Year 34, n. 1, February 2020
  • Pages: 31 - 33
Download attachments:
  • pdf PDF (635 Downloads)
Read 569 times

Advanced Search